Bonus sociale, arriva la svolta: previsti subito fino a 780 euro al mese

Periodo difficile per l’Italia ma il bonus sociale aumenta: previsti fino a 780 euro al mese se hai questi specifici requisiti.

In questo 2024 gli italiani sentono ancora di più l’affanno di 3 anni difficili tra pandemia, post pandemia e inflazione alle stelle: i risparmi erosi e gli stipendi troppo bassi per affrontare le spese mensili. Si viaggia di meno, si concentrano i giorni di vacanza e si cerca di risparmiare su bollette e spesa alimentare. La situazione non è diversa sul fronte pensionistico: troppo basse le pensioni, e difficilmente raggiungibili in termini di età e contributi.

Bonus sociale, quanto si può richiedere
Bonus sociale, quanto si può richiedere – vaulttech.it

Per alcune fasce più colpite da povertà e problemi di salute c’è il bonus sociale che cerca di salvare le persone con un cospicuo contributo, non risolutivo, ma sicuramente molto utile. Una svolta da questo punto di vista, il 2024 ha infatti registrato un aumento della somma prevista: fino a 780 euro al mese. Il bonus sociale non è l’unico contributo dello Stato in caso di difficoltà finanziarie o problemi relativi a disabilità di vario genere, ma si tratta di un’occasione da provare a cogliere.

Assegno sociale e altri contributi d’aiuto per i più bisognosi: quanto si può ricevere e come far domanda

L’assegno sociale è destinato a coloro che hanno almeno 67 anni e un reddito personale non superiore a 6.947,33 euro, quindi le persone con serie difficoltà economiche. Questo sussidio fornisce 534,41 euro al mese per 13 mensilità e per coloro che hanno compiuto 70 anni c’è anche una maggiorazione di 200 euro. L’Assegno di Inclusione invece, per esempio, è un sussidio rivolto a individui con più di 60 anni di età, disabili o in situazioni di svantaggio, che sono inseriti in programmi di assistenza territoriale, si ottiene con un reddito non superiore a 6mila euro.

bonus sociale in cosa consiste
I più anziani possono richiedere il bonus sociale – vaulttech.it

Si possono ottenere 500 euro al mese e un rimborso per le spese d’affitto a 280 euro al mese, con un massimo totale di 780 euro mensili. A tutto ciò si aggiunge poi il programma Supporto per la Formazione e il Lavoro, che come sappiamo è invece rivolto a tutte le persone che sono in grado di lavorare, fino ai 59 anni, inserito dal Governo Meloni in sostituzione del Reddito di Cittadinanza.

Questo programma prevede l’affiancamento da parte di servizi per il lavoro per cercare di reinserire la persona nel mondo del lavoro. In base alla propria condizione si può richiedere la giusta agevolazione: gli sportelli inps e un caf potranno aiutare l’inoltro della domanda.

Impostazioni privacy