unione europea

Addio ai blocchi geografici online a partire da dicembre

Ieri è stato votato il regolamento da parte dell’Unione Europea che mette fine ai blocchi geografici negli shop online, eliminando cosi reindirizzamenti automatici a shop italiani o l’impossibilità di entrare proprio nel sito.

Entro dicembre di quest’anno tutti i blocchi verranno rimossi, permettendo agli utenti di ordinare un prodotto in uno shop estero e riceverlo in Italia, a meno che il negozio non abbia deciso di utilizzare altri sistemi di blocking, come quello che riguarda il metodo di pagamento, per esempio permettendo carte e conti correnti solo di un determinato paese. Blocchi di questo tipo non verranno eliminati con questa normativa.

Uno studio della Commissione europea ha analizzato migliaia di siti internet di e-commerce in tutta l’UE e ha scoperto che solo nel 37% dei casi gli utenti di un paese UE sono riusciti a completare gli acquisti su un sito di un altro paese UE. Nel resto dei casi gli utenti si sono trovati di fronte a qualche tipo di restrizione, chiamata appunto geo-blocking o blocco geografico.

Sono esclusi dalla legge i prodotti coperti da copyright, quindi musica, ebook, libri e contenuti audiovisivi, ma questo caso sarà riesaminato dalla Commissione entro due anni dall’entrata in vigore della normativa anti geo-blocking.

 

Via